La soddisfazione è pari alla fatica. Anche il Passo del Manghen è conquistato. In questo periodo non ho certo la gamba da salita quindi l’ho fatto molto piano, finché non tolgo qualche chilo sarà dura accelerare in salita e dovrò accettare di essere sorpassato. In compenso mi sono preso qualche bel complimento sul falsopiano (“Cazzo se tiri!”); devo dire che come passista me la sto cavando ben bene e il rientro da Valfloriana l’ho fatto al massimo salendo di media ai 35.
Il giro che ho fatto è questo ed i dettagli della salita del Manghen da Borgo sono disponibili qui.
A chi volesse farla consiglio vivamente di salvare la gamba fino a Valtrighetta e poi di dare tutto gli ultimi 8 km circa. Ovviamente chi ne ha può fare tutti i 23km tirati…
Per finire ecco il profilo altimetrico della giornata (fatto con SportsTracker, software libero):

(l’altimetria è fuori di circa 180 metri… ecco cosa succede quando non la si regola all’inizio)

Annunci